I cacatua

Si ringrazia il sito www.mytoos.com per averci dato il permesso di tradurre l’articolo in italiano.


By Dave L [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

La maggior parte delle persone che non ha familiarità con i pappagalli non riesce a farsi un quadro generale…

Belli e coccoloni: sono queste le parole normalmente usate per descrivere uno dei pappagalli più particolare: il Cacatua (nella foto qui a lato un cacatua con evidenti problemi di autodeplumazione)

È inusuale poiché è uno dei pochi pappagalli che talvolta si comporta più come un cane che come un uccello. Come bambini, i cacatua riescono a toccarti così facilmente il cuore che è difficile passarci davanti senza avvertire la necessità di portarne uno a casa. I loro occhi languidi ti osservano quasi fossero pozze nere colme di curiosità, come se studiassero attentamente le tue espressioni facciali e ti permettessero di guardare dritto nel loro vero animo.

Soprattutto i cacatua delle Molucche e gli Alba posseggono una dolcezza che pochi pappagalli possono eguagliare. Come tutte le cose belle però, tutto ha una fine: ciò accade anche con la loro dolcezza quando questi maturano. Questo non vuol dire che ci sarà necessariamente un cambiamento totale, ma le probabilità di ritrovarsi anni dopo con un pappagallo che non è la gioia e dolcezza che si è portato a casa sono alte.

Tutti gli uccelli cambiano? No.
Cambieranno in base ad alcune condizioni? Fareste meglio a crederci!
Sono infatti questi cambiamenti caratteriali a spingere a volte i proprietari di cacatua verso le adozioni.

Uno dei pappagalli più complicati da gestire sul piano emotivo e mentale, il cacatua è molto più che un animale alla portata di tutti, semmai il più delicato.

Sono davvero poche le persone in grado di provvedere alle esigenze di questi uccelli speciali. Prova di ciò è il fatto che negli Stati Uniti la maggioranza dei centri di recupero per pappagalli sono pieni di cacatua e gli annunci dei giornali di tutta la nazione sono pieni di ritagli dedicati alla loro cessione.

Le più svariate e strane circostanze possono portare questi pappagalli ad autodeplumarsi o scatenare il terrore fra i loro proprietari. La mancanza di interazione, cibi sbagliati, errato posizionamento nell’ambiente domestico, gabbie inadatte e molti altri fattori possono contribuire a rendere un cacatua problematico.

C’è da considerare molto più di ciò che soddisfa l’occhio quando ci riferiamo a pappagalli come questi. Molti negozi di animali e allevatori mirano unicamente a vendere uccelli e se fossero costretti a dire la verità sul loro conto, non ne venderebbero in così gran numero come ora.


La popolarità di tali pappagalli cresce, mentre tutt’ora la verità sulla loro gestione è difficile da trovare. Questo è il motivo per il quale vi consiglio di parlare con chi i cacatua li ha da molto: il proprietario che vive ancora da poco tempo con un cacatua può non aver ancora visto il risultato finale della loro maturazione. Cercate il maggior numero possibile di proprietari e ricercate informazioni nei luoghi che non traggono interessi nell’acquisto di pappagalli o dei loro prodotti.
Loro vi diranno tranquillamente la verità su questa specie e si potrebbe ben pensare di adottare piuttosto che finanziarne il commercio tramite acquisto. Avrete realmente bisogno di fare tali ricerche per prendere coscienziosamente la decisione di acquistare uno di questi pappagalli, tanto meravigliosi quanto impegnativi.

…Perchè…

Come una coppia senza figli pensa di sapere cosa voglia dire averne uno, ma in realtà non ne ha idea finché non lo prova, molti proprietari di pappagalli scoprono cosa voglia dire possederne uno nel modo più duro immaginabile. Oh, certo… Sono animali meravigliosi, intelligenti e divertenti.
A seconda della specie, un pappagallo può richiedere più tempo, causare esasperazione e portarti ad impazzire nel giro di alcune settimane. È per questo che ci sono così tanti pappagalli di recupero. È colpa di questi particolari volatili? Assolutamente no! È colpa dei proprietari che acquistano un essere che non hanno ancora studiato a fondo. Ed entrambi, pennuto e proprietario, ne subiranno le conseguenze.

Per cominciare non penso un grande Cacatua debba esser tenuto per 90 anni in una gabbia. Queste maestose creature meritano di essere libere come la natura le ha fatte. Ora, ciò nonostante, so che semplicemente tutto questo non accadrà. Molti siti americani riguardanti la gestione dei pappagalli sono pagati dalle aziende che producono prodotti per gli stessi. Ciò vuol dire che tali siti devono essere per forza “pro pappagalli”, o ancora peggio favorevoli al loro possesso. Vale a dire che dalle informazioni da loro fornite non si ottiene un’intera immagine sui pappagalli e la loro detenzione. Non possono permettersi di dire a tutti gli aspetti negativi, perché perderebbero i loro inserzionisti.
Diamine, io sono favorevole alla detenzione dei pappagalli, ma non sono favorevole alla loro detenzione per ogni Tizio o Caio che ha un pò di soldi, o che è semplicemente annoiato ed alla ricerca di qualcosa da fare per qualche ora al giorno.

INIZIAMO!

Lavorate ogni giorno, ma vi piacerebbe avere un bel pappagallo. Uno che vi si posi sulle mani e magari parli anche. State esattamente cercando qualcosa di simile ad una calopsite. A loro non importa troppo se ve ne siete andati per tutto il giorno e non è necessaria un grandissima attenzione se il soggetto è in coppia. Ma diciamo che avete fatto un salto in un negozio di animali (cattiva idea per cominciare) ed avete visto un bel Cacatua. Lo avete pagato ad un prezzo molto alto (dai 1000 euro in su) per ritrovarvi qualche mese dopo con un pappagallo che si spiuma. No, non è bello. E peggio ancora, il vostro nuovo caro animale domestico inizia ad emettere le urla più potenti che abbiate mai sentito in tutta la vostra vita. I vicini si lamentano e vi chiedete cosa sia andato storto.

Nota: c’è una bella differenza in un cacatua che urla ed un cacatua che “si mette in mostra”. In quest’ultimo caso il cacatua è felice e questo è ciò che si vuole! Di solito lo fanno due volte al giorno per circa 5 minuti o giù di lì.

Sì… il suono ricreato è altrettanto forte, come quello di un cacatua problematico che strilla.
Bisogna però essere consapevoli del fatto che i pulli di cacatua o i novelli sono tranquilli e coccoloni. Essi non fanno un sacco di rumore per circa un anno o più. Ed ogni allevatore- o negozio per animali- che vende un cacatua giovane (Alba o delle Molucche) sotto i 6-7 mesi di età è da evitare a tutti i costi! Questi sono commercianti di pappagalli e causano più danni a queste creature nel lungo periodo di ogni altra cosa mi venga in mente.

Nel caso di un grande Cacatua, se li considerate come figli, potete iniziare ad avere il quadro generale della situazione. Voi non blocchereste un bambino in una gabbia per andare a lavorare e quindi non lascereste nemmeno un grande Cacatua solo ogni giorno. Vi raccomando di avere (o esserci ) qualcuno che sia a casa la maggior parte del tempo, prima di prendere in considerazione la possibilità di prendere un Cacatua: sono i più emotivi fra tutte le specie. In cambio delle “coccole” che riceverete, vi sarà richiesto di restituire il favore spendendo un sacco di tempo con loro. “Un sacco di tempo”, tuttavia, non significa trascorrere col pappagallo 8 ore al giorno. Le stesse 8 ore, inoltre, se trascorse ogni giorno al lavoro, lontano da casa e dal vostro pennuto, sono troppo tempo. Non provateci nemmeno a prendere un simile pappagallo.

Dunque perché sono come bambini? Perché noi non permettiamo loro di essere uccelli! Non forniamo grandi voliere all’aperto, voliere di cui hanno veramente bisogno. Non li teniamo in un ambiente che permette loro di non legare con noi così tanto, che diventano pazzi quando non siamo a casa.
Questi uccelli si attaccano così facilmente agli esseri umani, che si sono guadagnati il nome di “uccelli colla”. Perché? Perché quando tutto ciò che hanno è il loro cervello particolarmente intelligente e te… sono rinchiusi in una casa con te… languono in quella gabbia con solo voi a guardare.Siete voi che dovete fornire loro tutti gli intrattenimenti e l’interazione di cui un pappagallo ha bisogno. Ecco perché la maggior parte delle persone non dovrebbe mai possedere uno. Perchè se non potete fornirgli tutto ciò, creerete un bambino mostruosamente morboso e problematico. Un bambino che avrà due anni, per novant’anni. Quanti anni AVETE?


COSE CHE NON VI DICONO…

Parliamo di manutenzione e capricci: certo, perchè si ha bisogno di un sacco di giocattoli costosi (a meno che non ve li creiate di vostro conto come faccio io di solito) per tenerli occupati! Devono inoltre avere una grande gabbia. Che vi costerà circa 800 euro o più (una gabbia più economica è inutile!).

Nota di nuovo: un cacatua GRANDE ha davvero bisogno di una voliera, e non solo di una gabbia. MAI, mai, tentare di tenere pappagalli grandi in una gabbia troppo piccola!

Poi c’è la questione “polvere del cacatua”, un sacco di polvere! Voi- o qualcuno nella vostra famiglia- avete allergie? Pappagallo sbagliato!

Poi c’è la questione “preening”. I cacatua hanno piume molto lunghe sulla testa, che non possono raggiungere per lisciarle con il becco, come fanno regolarmente con il resto del piumaggio. Se avete un solo cacatua preparatevi a lisciare la sua testa molto spesso. Questo porta a due cose: aiuta a calmare la sua irritazione e diviene la pratica migliore per aumentare il legame tra voi e il vostro pappagallo. Niente batte ciò.

Inoltre ci sono da tenere in considerazione i vostri figli… I cacatua normalmente non amano i bambini piccoli. Ho visto cacatua “normali” attaccare bambini piccoli senza motivo apparente. Forse perchè i bambini sono veloci o capricciosi? La loro voce o il loro modo di fare li innervosisce? Non lo so. Tutto quello che so è che, anche se il vostro cacatua (o qualsiasi pappagallo) sembra esser buono nei confronti dei vostri figli, non permettetegli MAI di avvicinarsi ai loro volti senza controllo completo e anche allora ci si sta prendendo una bella responsabilità. La chirurgia plastica non è qualcosa che generalmente si desidera applicare ai propri figli!


Qualcosa riguardo il cibo? No, no, non solo semplici semi!

Sì, cucinerete per loro! E i fagiolini e il mais e le carote e fagioli e riso e l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Poi ci sono gli estrusi, la frutta e le noci e così via. Avete ben chiara la situazione? Siete sicuri di voler fare questo?

Ma, come ho detto prima, la cosa più importante è il tempo che gli si deve dedicare! Bisogna fargli uscire ogni giorno (più volte al giorno, di solito) e giocare con loro! Proprio come un bambino! Si prega di tenere presente che sto parlando di grandi Cacatua qui. Altri pappagalli sono molto diversi. Bisogna fare qualche ricerca sui diversi tipi e chiedere alle persone che li possiedono e magari non li vendono…

APPUNTO SPECIALE PER LE DONNE

Che cosa succede se si resta incinta? Più cacatua sono spinti fuori dalle proprie amate case a causa della gravidanza, più che per ogni altra cosa (tranne che per il divorzio). Il motivo sta nel fatto che la donna ha ora un nuovo interesse sul quale deve concentrarsi e non ha bisogno delle:

• Richieste di 2 bambini in una volta

• Del rumore che un cacatua può fare per spaventare il neonato

• Del possibile pericolo di un grande uccello geloso nella stessa casa con un bambino

Pensate a queste cose solo nel caso in cui vogliate rimanere incinta. In caso di divorzio, molti precedenti mamme casalinghe devono entrare nel mondo del lavoro e molti passare da una casa ad un appartamento. Si tratta di un doppio smacco ed il pappagallo deve esser ceduto. Questi sono esempi di cose che hanno poco controllo. Quindi tutto quello che ti sto chiedendo di fare è di prendere in considerazione queste possibilità lungo la tua strada e cercare di pensare a “cosa fareste se…” (cercate di avere un “piano B” per ogni circostanza).

ORA …. PONETEVI QUESTE DOMANDE:

1. Possedere un uccello può costare molti soldi. Prodotti alimentari, giocattoli e veterinari possono incrementare i loro costi. Avete un veterinario aviario nella vostra zona?

2. Molti uccelli attraversano un periodo di adattamento: possono mordere o semplicemente evitarvi totalmente. Avete la pazienza di affrontare ciò senza essere scoraggiati? A volte gli uccelli con un passato difficile richiedono molto più tempo.

3. Un pappagallo può vivere da 10 a 90 anni. Può essere l’animale domestico della vostra intera vita. Siete pronti per questo? E che cosa accadrà al pappagallo quando morirete? Pensateci!

4. Quando si va in vacanza, chi si prenderà cura del pappagallo? Molte persone hanno paura dei grandi pappagalli. Che cosa succede se il pennuto esce dalla sua gabbia? Saranno in grado di gestire questa situazione?

5. Avete il tempo necessario da dedicargli? Sarete in grado di giocare con lui tutti i giorni e lasciarlo volare in modo sicuro? Avrà a disposizione uno spazio maggiore di una semplice gabbia?

(Non confondete però lo spazio sicuro con un semplice trespolo, in quanto i pappagalli sono animali troppo attivi per star fermi tutto il tempo su un supporto. Non appena lascerete la stanza saranno giusto giusto dietro di voi)

6. Avete spazio per una gabbia GRANDE? E per quanto riguarda gli escrementi qua e là? Tenete ben a mente che potrà fare un po’ di danni in casa. Un po’ troppi. Accadrà, credetemi!

7
. C’è qualcuno nella vostra famiglia allergico alle piume e nel caso dei Cacatua, ad un sacco di polvere? (come pensate che rimangano così bianchi?)

8. Avete altri animali domestici in casa? Saranno in grado di andare d’accordo con il vostro pennuto e viceversa? I gatti possono uccidere un uccello solo con la loro saliva. Siete disposti a correre questo rischio?

9. I pappagalli sono normalmente molto timidi nei confronti dei bambini piccoli e non consiglio di scegliere un grande pappagallo come animale domestico per loro! Ma se ciò nonostante decideste di prenderne uno, sarete disposti ad assumervi la responsabilità se il bambino verrà beccato o si stancherà del pennuto? La colpa, per ciò che accadrà, sarà VOSTRA.

10. Dimenticate tutto quello che sapete sugli animali domestici quando si tratta di pappagalli. Molti sono emotivi come gli esseri umani. Andrete d’accordo con questa peculiarità? E vostro marito / moglie / figli? In caso contrario, meglio evitare di prenderne uno!


Alcuni proprietari di pappagalli troveranno questa pagina eccessivamente negativa …

Badate gente…

Solo il 10% dei proprietari di pappagalli è in realtà in grado di far fronte a tutte le esigenze che un grande volatile possiede. E spero voi siate fra questi. Molti pensano di esserlo e molti cercano. Ma dovete davvero avere un sacco di tempo, molta pazienza ed un sacco di amore. Se sarete come l’acquirente “medio” vi ritroverete anche voi a fare annunci come quelli postati e contribuirete a distruggere qualsiasi futura fiducia il vostro pappagallo possa aver avuto nell’uomo.
D’altra parte, si spera il vostro pappagallo starà meglio senza di voi, nella sua vita. Vi prego di considerare attentamente ciò che state per fare. Salverete voi e il vostro volatile dall’angoscia.



Print Friendly, PDF & Email
© vitadapappagalli.org 2015-2018
Scroll Up